Resistenza-2M Controlli Srl

Resistenza

La verifica della trasmittanza o resistenza termica delle parti di un edificio possono essere effettuate con diverse metodologie. Sicuramente una misura termoflussimetro1complessiva e qualitativa può essere effettuata mediante termografia infrarossa ma una misura di tipo quantitativo deve obbligatoriamente passare per misure termoflussimetriche. Le misure termoflussimetriche possono essere effettuate con 2 diverse metodologie, entrambe in conformità a normative UNI EN o ISO di riferimento. la prima misura è sicuramente la meno invasiva e la misurazione viene fatta comparando la temperatura dell'aria su entrambe le superfici alla temperatura dell'aria di fronte alle superfici, supponendo come noti i fenomeni di irraggiamento e convezione si deriva il flusso termico reale dellatermoflussimetro2 superficie. Il secondo metodo, più accurato utilizza sonde sulle superfici per conoscerne le temperatura ed una sonda termoflussimetrica che restituisce un segnale proporzionale all'intensità di flusso termico che lo attraversa. Il metodo da Noi utilizzato comprende entrambe le procedure di misura, aumentando l'affidabilità e l'accuratezza della misurazione. E' inoltre da osservare che per ottenere un valore di resistenza termica reale è necessario che la struttura subisca un ciclo termico completo con ritorno alle condizioni iniziali, questo comporta un allungamento dei tempi di controllo. Un ispezione accurata non può richiedere meno di 3 giorni di misura continuativa.

info@2mcontrolli.it